Necci con ricotta e olio al rosmarino

Ricette

Necci con ricotta e olio al rosmarino

necci con ricotta e olio al rosmarino Coppini Arte Olearia

Necci di castagne con ricotta all’olio al rosmarino, pinoli e uvetta

 

 

 

I necci sono delle crespelle a base di farina di castagne, piatto tipico della tradizione toscana e della Garfagnana. 

Il nome "neccio", infatti, sta ad indicare proprio la farina di castagne.

Vi proponiamo la ricetta di questo piatto nell'interpretazione della Chef Cristina Cerbi, che insieme al marito Luca Caraffini anima l'Osteria di Fornio.

 

Si tratta di una ricetta con pochi semplici ingredienti, ma molto versatile. Ve la proponiamo con un ripieno salato, ma basta aggiungere un cucchiaio di zucchero alla ricotta per avere un'alternativa dolce.

RICETTA NECCI CON RICOTTA

INGREDIENTI

150 g di farina di castagne

200 g di latte

1 uovo

Olio evo Rocca de' Rossi q.b.

50 g di uvetta

30 g di pinoli

Condimento Olive & Rosmarino

100 g di ricotta vaccina

 

PREPARAZIONE

Per prima cosa mettete a mollo l’uvetta in acqua calda per farla ammorbidire.

Nel frattempo impastate la farina di castagne con il latte e l'uovo. Aggiungere a filo olio extravergine fino ad ottenere una pastella liscia ed omogenea. Lasciate risposare la pastella per almeno un’ora in modo che risulti ben amalgamata.

Scaldate un padellino antiaderente con un filo di olio evo e fate cadere nella padella un po’ di pastella. Stendete la pastella per tutta la superficie della padella e fatela cuocere pochi minuti per lato.

Ripetete il procedimento fino all'esaurimento della pastella. Una volta pronte le frittelline, tenetele da parte.

Nel frattempo tostate i pinoli in una padella antiaderente fino a farli diventare ambrati, unite l’uvetta precedentemente ammollata e un cucchiaio di olio al rosmarino.

Mescolare la ricotta con un cucchiaio fino a farla diventare una crema e inserirla in un sac à poche.

Farcire i necci con la  ricotta e condirli con il composto di uvetta, pinoli tostati e olio al rosmarino

Consigliamo di mangiarli caldi.

 

 

GUARDA IL VIDEO DELLA RICETTA
23/Apr/21

Related posts